Centri Informagiovani per la Provincia di Mantova

Menù

Progetto PUOI, Protezione Unita a Obiettivo Integrazione

11-06-2019

ANPAL, Agenzia Nazionale per le Politiche attive del Lavoro, è soggetto ideatore e attuatore del Progetto PUOI, Protezione Unita a Obiettivo Integrazione.

“Avviso per il finanziamento di percorsi di integrazione socio-lavorativa per titolari di protezione internazionale e umanitaria, titolari di permesso di soggiorno rilasciato nei casi speciali previsti dal decreto legge 4 ottobre 2018, n. 113 convertito con modificazioni dalla legge 1° dicembre 2018 n. 132, che consentono lo svolgimento di attività lavorativa, titolari del permesso di soggiorno per protezione speciale rilasciato ai sensi dell’art. 32, comma 3 del decreto legislativo 28 gennaio 2008, n. 25, nonché cittadini stranieri entrati in Italia come minori non accompagnati e regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale in condizione di inoccupazione o disoccupazione“

→ Obiettivo dell’Avviso è promuovere la realizzazione di percorsi integrati di inserimento socio-lavorativo, articolati in una filiera combinata di servizi e misure, in favore del target di riferimento, attraverso la messa in disponibilità di n. 4.500 doti individuali del valore di € 5.940,00 ciascuna, con il coinvolgimento degli operatori pubblici e privati del mercato del lavoro che aderiranno al presente Avviso.

→ Come funziona: I percorsi di integrazione socio-lavorativa si basano sullo strumento della “dote individuale”, con la quale - insieme ad una dotazione monetaria - viene garantita l’erogazione di una serie di servizi di supporto alla valorizzazione e sviluppo delle competenze, all’inserimento socio-lavorativo e all’accompagnamento verso l’autonomia (formazione on the job, tirocinio), attraverso la costruzione di Piani di Azione Individuali.

→  Ambito di riferimento: L’ambito territoriale di riferimento dell’intervento è quello nazionale.

→ Destinatari:

  • titolari di protezione internazionale e umanitaria;
  • titolari di permesso di soggiorno rilasciato nei casi speciali previsti dal decreto legge 4 ottobre 2018, n. 113 convertito con modificazioni dalla legge 1° dicembre 2018 n. 132, che consentono lo svolgimento di attività lavorativa;
  • titolari del permesso di soggiorno per protezione speciale rilasciato ai sensi dell’art. 32, comma 3 del decreto legislativo 28 gennaio 2008, n. 25;
  • cittadini stranieri entrati in Italia come minori non accompagnati e regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale.

→ Beneficiari – Enti Promotori - I beneficiari sono i soggetti autorizzati allo svolgimento di attività di intermediazione a livello nazionale ai sensi del D.lgs. n. 276/2003 Titolo II – Capo I e s.m.i. (iscritti nell’Albo informatico delle Agenzie per il lavoro – sez. I e III), ovvero accreditati ai servizi per il lavoro a livello regionale, purché qualificati dalle normative regionali quali enti promotori di tirocini extracurriculari. Si precisa che, con riguardo al solo Beneficiario/Soggetto Promotore di natura pubblica, è esclusa ogni attribuzione economica. Ciascun Ente Promotore potrà attivare da un minimo di 4 fino ad un massimo di 75 percorsi integrati di inserimento socio-lavorativo nell’ambito del Progetto. Non saranno autorizzati e, pertanto, ammessi a contributo ulteriori percorsi al di fuori del massimale consentito.

→ Soggetti Ospitanti - Tutti i datori di lavoro di natura pubblica e privata che possiedono i requisiti previsti dalla normativa nazionale e regionale che possano ospitare tirocinanti. Si precisa che, con riguardo al Soggetto Ospitante di natura pubblica, è esclusa ogni attribuzione economica.

Relativamente alla provincia di Mantova è possibile fare riferimento ad uno dei → Beneficiari – Enti Promotori attivi che gestisce questo progetto: Cesvip Lombardia (sede di Mantova), può fornire gratuitamente un supporto in tutte le fasi di attuazione del percorso di inserimento.

SCARICA LOCANDINA

Plastic Jumper srls, realizzazione siti internet