Centri Informagiovani per la Provincia di Mantova

Menù

Dove sei: Homepage > Centri Informagiovani > Suzzara > Piazzalunga CORSI | anno 2022-23 > Bella ciao: la sua storia e il suo presente

Bella ciao: la sua storia e il suo presente

PIAZZALUNGACorsi | DURANTEedition | 2022/23

MA-CHE-MÙ ..sica maestro | Bella ciao: la sua storia e il suo presente

bella ciao è diventata negli ultimi anni uno dei canti italiani più conosciuti nel mondo. come è accaduto ciò? qual è l’origine di Bella ciao? cosa ci racconta della Resistenza? 

→   per tutti coloro che sono interessati ad uno sguardo antropologico e storico sul canto sociale e la Resistenza

→   3 incontri - durata incontro 1,5 ore Tot. 4,5 ore | gratuito

→   da aprile 2023

Docente: Marco Cerri 


PROGRAMMA 

Il percorso, articolato in tre incontri di un’ora e mezza ciascuno, parte dallo straordinario successo internazionale degli ultimi anni, determinato dal fatto che viene cantata in una celebre e molto seguita serie televisiva. Bella ciao ha accompagnato manifestazioni di opposizione in Turchia, Iran e Ucraina, ma sono state presentate versioni in talent show in Albania, Grecia, Spagna, Cina, ecc. . Inoltre innumerevoli sono i cantanti che l’hanno eseguita
Qual è la ragione del suo successo?
Le origini recenti di Bella ciao sono controverse; si tratta di una canzone di lavoro, nello specifico delle donne in risaia, oppure è stato un originale canto partigiano? In ogni caso sono più definite le sue origini antiche; si tratta di un canto popolare diffuso in Piemonte e in Veneto già nell’ottocento e narra di un amore sfortunato.
In ogni caso la versione più diffusa e più cantata oggi è una delle diverse versioni del canto partigiano, quella che credo a molti è capitato di ascoltare, in televisione, ad una manifestazione politica, ad una cerimonia istituzionale. Questo testo cosa ci racconta della Resistenza? Attraverso un’analisi delle sue parole, si proporrà un’interpretazione delle rappresentazioni della morte, dei riti funebri e delle aspettative nei confronti della memoria, presenti nel vissuto di coloro che parteciparono alla Resistenza.


→   Marco Cerri 

Sociologo, per molti anni i suoi interessi sono stati sui temi delle trasformazioni del lavoro e le soggettività, la crisi del welfare, i fenomeni di autoorganizzazione sociale. Su questi temi ha pubblicato diversi libri e numerosi saggi. Da una decina d’anni si interessa di storia della Resistenza. Ha pubblicato Papà Cervi e i suoi sette figli, Rubettino, 2013. E di prossima pubblicazione La pastasciutta dei Cervi. Fame, dono e sfida in una festa del luglio 1943 per l’editore Viella. È membro del direttivo ANPI Suzzara Motteggiana Gonzaga.


COME ISCRIVERSI

Alcuni corsi possono avere un neumero massimo di partecipanti limitato, altri possono subire limiotazione di posti in base a evuntuali future normative anti-Covid. Verrà data priorità a chi effettua prima l'iscrizione anche per i corsi che partono dal 2023
Per le iscrizioni "tradizionali" vai alla home page del pacchetto corsi,
cliccando QUI
Se invece vuoi fare una pre-iscrizione online clicca sul link che trovi qui sotto
Prima di iscriverti leggi le seguenti note:
1. riceverai una mail o un messaggio whatsapp di conferma nel giro di 3 giorni lavorativi, se non ricevi nulla mettiti in contatto con noi!
2. non effettuare pagamenti finché non ti arriva conferma di partenza effettiva del corso che hai scelto

Ora puoi iscriverti cliccando QUI


Torna su


Contatti&Orari | SPAZIO-I

Tel >> 0376 513293
Cel >> (solo sms whatsapp) 328 0452779
Mail >> piazzalunga.i@comune.suzzara.mn.it
FB >> Piazzalunga • Cultura Suzzara
IG >> piazzalunga_culturasuzzara | piazzalunga_energy

Lo Spazio-i è aperto nei seguenti orari:
martedì 10.00-12.30 || 14.30-18.30
giovedì 10.00-12.30 || 14.30-18.30

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 19-09-2022

Plastic Jumper srl, realizzazione siti internet