Centri Informagiovani per la Provincia di Mantova

Menù

Dove sei: Homepage > Centri Informagiovani > Gonzaga > Viaggia con Noi > BERLIN_FABIO GEDA E MARCO MAGNONE > LO ZOO DI BERLINO_BERLIN

LO ZOO DI BERLINO_BERLIN

“… Ma prima del Tiergarten, subito dietro la chiesa, Jakob sapeva che c’era lo zoo. O per meglio dire quello che era stato lo zoo,visto che, dopo che qualcuno aveva aperto le gabbie, gli animali erano fuggiti”(Pagina 102)

 

Quando si è in visita a Berlino consigliamo di fare un salto allo zoo di Berlino, anche detto Berliner Zoo.

Lo Zoo di Berlino è uno dei più grandi e antichi zoo della Germania e vanta circa 20 mila animali appartenenti a 1500 specie differenti provenienti da tutto il pianeta. Ogni anno oltre 3 milioni di visitatori si recano qui per ammirare esemplari rari di tutto il mondo.

Lo zoo di Berlino fu fondato dal re Federico Guglielmo IV nel 1844 e inizialmente all’ interno di questo vecchio giardino zoologico vi erano presenti soltanto animali donati alla famiglia reale. Lo zoo collabora con numerose università e istituti di ricerca in tutto il mondo e promuove il Programma Europeo per le specie in pericolo nato per preservare le specie in via di estinzione.

All’interno dello zoo è possibile ammirare numerose specie animali tra cui grandi mammiferi africani e anche animali più semplici che vivono nei pascoli come mucche, capre e pecore.

 

All’ingresso di Budapester Strasse è possibile ammirare l’affascinante porta degli elefanti,creata in stile asiatico con colori sgargianti, soprattutto blu e rosso.

L’opera è oggetto di curiosità da parte di moltissimi turisti che non perdono l’occasione di fotografarla; la particolarità della struttura sta nelle due colonne con alla base le statue di due elefanti,come a sorreggere la pagoda fatta di legno rosso.

Oltrepassata la porta degli elefanti, il viaggio attraverso la natura ha inizio: vi ritroverete ad ammirare animali di tutte le specie, ospitati in ampi spazi appositamente progettati per ricreare il loro habitat naturale.

 

La gabbia degli uccelli ,invece, presenta un percorso guidato sopraelevato e offre un punto di vista privilegiato sulle diverse specie di volatili presenti all’interno dello zoo,tra cui coloratissimi pappagalli, il più raro dei quali è il Bucero di Luzon.

Per la sua fama lo zoo deve ringraziare anche due famosi elementi culturali: il libro “Noi i ragazzi dello zoo di Berlino”di Christiane F che racconta la storia vera di Christiane Vera Felscherinow e della sua tossicodipendenza; e la canzone Zoo Station del gruppo musicale U2, il cui testo è ispirato ad una surrealistica Berlino della Seconda Guerra Mondiale, di cui il leader Bono immagina il bombardamento dello zoo e la conseguente fuga degli animali imprigionati.

 

Lo Zoo di Berlino è aperto 365 giorni l’anno ma segue uno schema di orari un po’ particolare.

1 gennaio – 27 febbraio: dalle 09:00 alle 16:30

28 febbraio – 26 marzo: dalle 09:00 alle 18:00

27 marzo – 24 settembre: dalle 09:00 alle 18:30

25 settembre – 29 ottobre: dalle 09:00 alle 18:00

30 ottobre – 31 dicembre: dalle 09:00 alle 16:30 (dalle 09:00 alle 14:00 il 24 dicembre)

Per visitare lo zoo di Berlino e per sfruttare i servizi offerti dalla città suggeriamo di acquistare la City Card che permette di risparmiare sui mezzi pubblici e sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Ultimo aggiornamento: 23-07-2019

Plastic Jumper srls, realizzazione siti internet